Skip to content

FERIEHUS-BORNHOLM.INFO

Feriehus-bornholm.info

Batteria moto scarica improvvisamente


Il motoclub Tingavert è il punto d'incontro degli appassionati di moto e di enogastronomia. Sul forum moto discussioni tecniche, mercatino e. feriehus-bornholm.info › Forum feriehus-bornholm.info › Hornet › Meccanica\Manutenzione. Moto: hornet ; Zavorrino/a: giulia nei giretti domenicali. il manutentore mi segnalava batteria scarica!!ma come mai così all'improvviso??era ferma da. Raga, ho fatto una cappella colossale. Ho lasciato scaricare troppo la batteria della moto per la pigrizia di non collegare un mantenitore. Batteria moto scarica, non serve accendere per pochi minuti la moto durante le le funzionalità della batteria, che potrà riscaricarsi nuovamente all'improvviso.

Nome: batteria moto scarica improvvisamente
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 34.58 MB

Batteria moto scarica improvvisamente

In realtà, se la moto ha trascorso diversi mesi ferma in garage, la batteria non sarà più in grado di ricaricarsi in modo efficiente; in particolare, l'energia fornita dal ponte si esaurirà nel giro di qualche secondo, rendendo impossibile accendere la moto. Chi pensa di riuscire ad evitare il problema accendendo la moto qualche volta nel corso dell'inverno potrebbe rimanere comunque deluso.

Infatti, quando il veicolo resta fermo a lungo, è consigliabile staccare la batteria o, se possibile, usufruire di un mantenitore di carica che non danneggi l'accumulatore. La soluzione più gettonata è quella di effettuare un ponte mediante uno starter o un'altra batteria. Ma è opportuno sapere che, se la batteria è rimasta ferma per un lungo periodo, non sarà in grado di ricaricarsi in modo efficiente, in quanto l'energia fornita dal ponte si esaurirà nel giro di poco tempo generalmente secondi rendendo impossibile l'accensione della moto.

Infine, tra le tecniche più utilizzate vi è "l'accensione a spinta": questo metodo consiste nell'inserire la marcia consigliato usare la seconda , tenere la frizione premuta e rilasciarla quando si raggiunge una velocità congrua al rapporto inserito come un normale cambio marcia prestando attenzione a non accelerare troppo. Mettendo in pratica queste semplici dritte, sarà semplice imparare come avviare la moto con la batteria scarica. Il consumo di energia elettrica da parte di questo tipo di apparecchi è veramente minimo e consentono un impiego senza problemi anche per lungo tempo.

Infine, utilizzando un accumulatore, che necessita di essere collegato ad una presa di corrente, si riuscirà anche ad allungare la vita alla batteria, compensando ampiamente l'esborso economico per il suo acquisto. Potrebbe interessarti anche.

Il problema in questo caso è probabilmente legato alle scintille delle candele, che potrebbero risultare eccessivamente deboli. Come comportarsi in questo caso?

Questo fattore ci segnala la necessità di controllare ed eventualmente sostituire la bobina. Quali i rimedi in questo caso? Se non dovesse funzionare, allora il problema sarà relativo alle candele: bisognerà svitarle, lasciarle asciugare e poi reinserirle al loro posto.

In questo modo si eviterà di causare danni maggiori alla propria auto. In questo caso incorreremo purtroppo in una spesa che si vorrebbe volentieri evitare, ma che almeno assicurerà un perfetto funzionamento del veicolo. Mi riferisco sia alle batterie del motore, sia a quelle dei servizi.

I 10 motivi per cui la moto non parte - Infomotori

Gli errori classici sono 3 e ho deciso di raccoglierli in questo nuovo articolo. Oltre alle conseguenze che abbiamo visto, come puoi ben immaginare ce ne possono essere anche di più gravi, che possono accaderti durante il viaggio.

Quindi per non rovinarti le vacanze e viaggiare soprattutto in tutta sicurezza, ti voglio indicare i 3 principali errori da evitare, se vuoi mantenere le batterie sempre efficienti e belle cariche.

Errore N. Tanto per la cronaca: sono i eurini come minimo, che se ne vanno…! Quindi per risparmiarti questi spesa inutile e dolorosa, ricordarti di effettuare una ricarica della batteria per 24 ore, ogni 15 giorni. Per ovviare a queste dimenticanze, potresti dotare il tuo camper di un pannello solare, che in qualunque momento tiene in carica sia la batteria del motore, sia quella dei servizi.

Ovvio che se tieni il camper rimessato in garage, questo accorgimento non funziona. Ma non funziona neanche se lo tieni fuori, coperto sotto un telo. Il carica batterie infatti stacca e attacca la ricarica in modo automatico e tu in teoria, potresti anche dimenticartene e dormire tranquillo senza pensieri.